Il Presidente del Gruppo Consiliare SDI della Regione Toscana – Pieraldo Ciucchi – a sostegno delle giuste istanze del cosiddetto “Comitato degli Esclusi” di Livorno, ha presentato una Interrogazione urgente al Presidente della Giunta regionale avente per oggetto: “L. 560/93 Alloggi vincolati ai sensi della L. 1089/39)” e, nello specifico, riferita alla cessione di patrimonio immobiliare E.R.P., posto nel Comune di Livorno, di proprietà dellATER di Livorno.

Nellinterrogazione, Ciucchi sottolinea ancora una volta lanomala situazione nonché la grave ingiustizia che si trova a subire una parte degli inquilini assegnatari di detti alloggi – inseriti a suo tempo nel piano di vendita (approvato dal Consiglio Regionale nel 1994 e adottato nello stesso anno dallATER di Livorno) – e, per lesattezza, quegli affittuari di edifici con vetustà superiore a 50 anni (edifici quindi assoggettabili al vincolo di cui alla L. 1089/39, ovvero al preventivo giudizio di interesse storico-artistico della competente Sovrintendenza) che risposero positivamente alla volontà di alienazione dellATER stessa presentando domanda di acquisto nel 1995 e che successivamente, nel 1999, furono esclusi dal piano di vendita per il veto delle Belle Arti.

Ciucchi chiede perciò al Presidente della Giunta Regionale toscana se non ritenga opportuno, oltre ad adoperarsi a che la questione sia risolta in modo giusto e definitivo, convocare un tavolo diconcertazione con tutti i soggetti pubblici interessati e coinvolti, onde superare le difficoltà e il presumibilmente lungo corso burocratico, per offrire una soluzione alleproblematiche che hanno interrotto liter dacquisto degli immobili sopracitati (assoggettabili al vincolo di cui alla L. 1089/39), da parte degli inquilini costituitisi inComitato degli Esclusi i quali, oltre a rivolgersi alla Regione Toscana per vedere riconosciute le proprie ragioni, hanno chiesto il personaleinteressamento del Presidente della Repubblica, che da sempre ha dimostrato grande sensibilità per i cittadini più deboli, nellintento di ottenere una risposta chiara e qualificata che possa risolvere in positivo lannosa, anomala questione.